Archivio mensile:gennaio 2017

Scuola Esoterica di Consapevolezza

Scuola Esoterica di Consapevolezza

( lezioni individuali e di gruppo)

Alcune delle principali domande che assillano l’esistenza umana sono queste:

  • CHI SONO?
  • CHI O  CHE  COSA  MI HA  CREATO?
  • PERCHE’ A VOLTE MI SENTO  COSI’  INSODDISFATTO  O  DEPRESSO?
  • PERCHE’ TANTA VIOLENZA, TANTO DOLORE, TANTA FAME  ATTORNO  A ME?
  • PERCHE’ “QUELLA TERRIBILE  PROVA””  PROPRIO  A ME…?
  • COS’E’ ACCADUTO QUANDO SONO NATO?
  • COSA CI ACCADE QUANDO  MORIAMO’?
  • COME POSSO COMPRENDERE IL VOLERE DELLA MIA ANIMA?
  • GLI ANGELI ESISTONO VERAMENTE? CHI SONO IN REALTA’?

 Troverete le Vostre risposte, a queste e ad altre questioni che vi si mostreranno durante il percorso, attraverso lo studio approfondito di concetti quali:

  • Il Karma e La Reincarnazione
  • I Chakra e i Corpi Sottili.
  • La memoria cellulare
  • La matrice
  • Il DNA energetico
  • La Biosfera Planetaria: come modificare i nostri automatismi di pensiero e azione
  • L’evoluzione vibrazionale dopo il 2012
  • L’utilizzo delle energie
  • L’importanza dei messaggi contenuti nei sogni e nelle varie simbologie e sincronicità
  • Incontrare il proprio Animale Totem e “collaborare” con lui
  • L’importanza della Meditazione nella vita quotidiana
  • I Mondi Sottili, I Maestri Ascesi, gli Spiriti Guida, gli Angeli
  • I messaggi portati dall’esterno: gli Specchi Esseni
  • La conoscenza e la trasformazione delle emozioni: Paura / Coraggio – Rabbia / Perdono  – Gelosia /Possesso – Attaccamenti e dipendenze / Amore incondizionato – Solitudine /  – Sensi di Colpa – Dipendenze – Conflitti con l’energia Denaro
  • Anime Gemelle e Anime Compagne: incontrarle, riconoscerle e viverle
  • Le Energie e il potere di creazione della mente
  • Manas: la Mente Superiore
  • Il messaggio contenuto nella malattia e negli incidenti
  • L’utilizzo dei rimedi naturali e del cibo come cura e prevenzione
  • Il passaggio della Nascita e della Morte

 

Nella prima giornata ci si focalizzeremo sulla preparazione energetica dei partecipanti, con meditazioni e lavori di pulizia e allineamento. Verranno trattati anche argomenti quali l’igiene alimentare e in generale tutto ciò che concerne l’ “ECOLOGIA” del nostro essere, fisico ed eterico.

Questo affinchè vi sia una reale trasformazione che possa essere vissuta nella quotidianità, grazie al lavoro che faremo insieme.

Le lezioni si tengono  a cadenza mensile. Il percorso può essere individuale, quindi personalizzato, in base alle conoscenze ed esigenze dell’interessato, oppure di gruppo.

Nel calendario eventi a menù potete trovare le date degli incontri.

Non vi è obbligo di partecipare a tutte le lezioni, tranne che per gli argomenti svolti in più incontri, anche se un percorso completo può agevolare il lavoro di crescita personale.

Vi aspetto e vi abbraccio nella Nuova Energia, Monica

Iscrizione ai Corsi Rei-Ki

Tutti i Corsi Rei-ki possono essere individuali o di gruppo.

E’ necessario un colloquio conoscitivo, anche telefonico, prima dell’iscrizione.

Accedi alla sezione “Contatti” del menu e scegli il metodo che preferisci per parlarmi.

Consulta anche il “Calendario Eventi” per vedere se c’è già una data in programma che può fare al caso tuo.

Heros Gamos

 

 

Come nacque lo Hieros-Gamos

 

 

 

“El e Asherah e le sacre origini dello hieros-gamos, secondo la trascrizione del Libro Rosso” Pagina Tratta dal “Libro dell’Amore”, di Kathleen Mc Gowan

In principio Dio creò il cielo e la terra.

Ma Dio non era un singolo individuo, non regnava nell’Universo da solo. Regnava insieme alla sua compagna, che era la sua diletta.

E così nel primo libro di Mosè, chiamato Genesi, il Signore disse: <<Facciamo l’uomo a nostra immagine e somiglianza>>, mentre parlava con la sua metà, la sua sposa.  Poiché la creazione è un miracolo che avviene nel più perfetto dei modi solo quando vi è unione fra principio maschile e principio femminile. E il Signore Dio disse: <<Ecco, l’uomo è diventato come uno di noi>>.

E il libro di Mosè narra: <<Così Dio creò l’uomo a sua immagine, maschio e femmina li creò>>.

Come avrebbe potuto Dio creare la donna a sua immagine se non aveva un’immagine femminile? Egli l’aveva e in principio era chiamata Athiret. Il suo nome significava “colei che cammina sul mare”. Ma non si riferisce solo ai mari della nostra terra. Intende anche il mare delle stelle, il fascio di luce che chiamiamo Via Lattea.

Ella cammina sopra le stelle, perché quello è il suo dominio, in quanto è la Regina del Cielo.

E in seguito sorsero per lei molti nomi, fra cui quello di Stella Maris: Astro del Mare. Ella è la Mer Maid, la dea dell’amore e del mare, e per questo l’acqua è spesso vista come simbolo della sua misericordiosa saggezza.

Un altro simbolo usato per rappresentarla è un cerchio di stelle che danzano intorno a un sole centrale, l’essenza femminile che avvolge quella maschile nel suo amore. Dove vedrete questo simbolo, saprete che è presente lo spirito di tutto ciò che è femminile nella divinità.

Con il tempo Athiret del Mare e delle Stelle divenne nota agli ebrei come Asherah, la nostra Madre Divina, e il Signore fu conosciuto con il nome di El, il nostro Padre Celeste.

E fu così che El e Asherah desiderarono sperimentare il loro grande e sacro amore in una forma fisica più espressiva e condividere tale felicità con i figli che avrebbero generato. Ogni anima creata venne accoppiata, ricevette una gemella fatta della stessa essenza. Nel libro chiamato Genesi, questo è narrato nell’allegoria della compagna di Adamo, che viene creata dalla sua costola, vale a dire dalla sua essenza, poiché ella è carne della sua carne e ossa delle sue ossa, spirito del suo spirito.

Quindi, come racconta Mosè, Dio disse: <<Ed essi divennero una carne sola>>.

Così nacque lo hieros-gamos, il matrimonio sacro fondato sulla fiducia e sulla consapevolezza che unisce gli amati in una cosa sola. Questo è il dono più sacro fattoci dal nostro Padre e dalla nostra Madre celesti. Poiché quando ci ritroviamo insieme nella camera nuziale, scopriamo l’unione divina che El e Asherah desideravano far provare a tutti i loro figli terrestri nella luce della pura gioia e nell’essenza del vero amore.

Chi ha orecchie per intendere intenda.

<<ti ho amato prima, ti amo oggi e ti amerò ancora. Il tempo ritorna>>

Festa della Donna

 

Celebrazione della Dea in ogni Donna

 

 

Donna…Dea…Sophia…Maestra…Madre,

sono sinonimi di noi tutte, che da sempre viaggiamo fra questo e altri mondi, per portare Luce e Verità.

Noi, così immense da suscitare paura in chi, uomo o donna che fosse, non riusciva ad eguagliarci, a raggiungerci.

Noi così forti da sconfiggere i draghi dell’ignoranza, ancor oggi mitizzate e poi bruciate, perchè Libere dai condizionamenti dell’omertà che soffoca i deboli.

Ogni giorno il nostro Canto avvolge la Madre Terra e nutre chiunque desideri lasciarsi avvolgere dalla sua melodia.

IL CANTO

Donne di tutto l’Universo, scrivo a Voi, compagne di viaggio da millenni.

In quest’epoca mi trovo sul Pianeta Terra.

E’ da molto che non vi scrivo, intendevo attendere tempi migliori…ma…quali?

Quelli in cui la nostra Anima sarà vista al di là del vascello fisico?

O quella in cui la violenza sarà solo una brutta e antica favola, raccontata dinnanzi ad un focolare?

Come quando si parla di misteriose lotte con enormi Draghi ai nostri bimbi?

Avrei dovuto aspettare troppo tempo, siamo ancora immaturi per tutto ciò, abbiamo ancora troppa paura del nostro Potere per accoglierlo.

Ma accadrà, oh si, certo che accadrà. Lo sento già vibrare nel profondo delle sacre e innumerevoli eliche del mio Dna.

E allora inneggeremo un Alleluia, da qualsiasi luogo in cui saremo, che supererà il nostro cielo e giungerà a tutto l’Universo, per la forza del suo  gioire.

Donne, Sorelle d’Anima, scrivo a voi, oggi,  nella nostra festa qui sulla Terra per chiamarvi a me.

Raggiungetemi nei miei sogni e mie visioni, uniamo i nostri intenti, le nostre forze, la nostra saggezza per i giorni a venire e ricreiamo i nostri luoghi magici e sacri, come ai vecchi tempi…quando pregavamo e celebravamo la Dea insieme.

Decidiamo oggi, unite nella scelta comune di vivere nella Verità,di inviare all’Universo il nostro Canto.

Ognuna di noi ne ha uno, unico, particolare, irripetibile, che la rende riconoscibile da tutte le altre Sorelle d’Anima.

Anche se ora l’avete scordato, fidatevi del richiamo della Dea Madre, e ritrovate il vostro Canto, seguendo a ritroso le vostre radici. Camminate verso l’inizio di tutto, verso l’inizio di voi…e cantate con me per la Vita e per l’Amore.

Vi amo, ho ritrovato alcune di voi, ma molte ancora mancano all’appello….vi aspetto…nel silenzio dell’Anima.

Auguri…Monica

 

 

10/05/2017 Sacro Wesak

Celebrazione del Sacro WESAK

Mercoledi 10 Maggio 2017 dalle 21:00 alle 23:30

Ogni anno, nel giorno del plenilunio del Toro, nella valle del Wesak, alle pendici del monte Kailash sull’Himalaya, migliaia di persone si riuniscono. Arrivano dal Nepal, dal Tibet, dall’India per ricevere la benedizione del Cristo e del Buddha per l’Umanità, per aiutare gli uomini a compiere un ulteriore passo nella propria crescita spirituale e dare loro la forza necessaria per affrontare con fede e discernimento le prove che la vita pone loro dinnanzi.

Il Monte Kailash è ritenuto la dimora dei Maestri Ascesi della Grande gerarchia Celeste.

Anche il resto del mondo si raccoglie in meditazione nel giorno del Wesak per ricevere la Sacra Benedizione.

E’ usanza portare dei fiori ( gli iris sono ritenuti i fiori del Wesak, ma va bene qualsiasi altro fiore) e una bottiglietta (meglio se di vetro) con dell’acqua, che verranno benedetti durante la cerimonia. Ognuno potrà portarne poi a casa per se e per i propri cari.

Ai partecipanti è richiesto di non indossare abiti neri o di colori molto scuri. Ideale è la scelta del colore bianco, per accogliere in totale apertura l’Energia di Benedizione dei Maestri.


L’ingresso è ad offerta libera